Cagliari, acqua su clienti locale notturno “Troppo rumore, non lo sopporto più”

Esasperata dai continui schiamazzi notturni e dai rumori provocati dalla movida nel centro di Cagliari, una donna ha bagnato i clienti di un locale, danneggiando anche un telefonino.

Protagonista della vicenda, avvenuta tra mezzanotte e l’1, la proprietaria di un appartamento in via Angioy, nel quartiere Stampace, insieme alla Marina al centro dei controlli scattati dopo l’ordinanza del prefetto che vieta la vendita di alcolici da asporto dopo le 22 e al centro delle proteste dei residenti proprio per i rumori. Mentre un gruppo di clienti si trovavano seduti nei tavolini esterni del locale Beer Garden, sarebbero stati centrati da un forte getto d’acqua. Oltre ad essere stati bagnati, come riferisce l’Ansa, ad uno dei clienti sarebbe stato danneggiato anche il telefonino cellulare, scagliato a terra dalla forza del getto d’acqua. Il cliente ha chiamato le forze dell’ordine e sul posto è arrivata una pattuglia. Grazie alle testimonianze dei clienti bagnati e del titolare la proprietaria dell’appartamento è stata rintracciata. La donna avrebbe confermato di essere stata lei a bagnare i clienti perché esasperata per i continui rumori provenienti dalla strada e dal locale.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *