CLAMOROSO: A PISA IL PREFETTO ANNULLA IL BEVERONE NOTTURNO. UNA ORDINANZA CHE SARA’ PRESTO IMITATA IN TUTTA ITALIA.I SONNOFOBI INSORGONO….

La linea la dettano ormai le Prefetture, vista l’assenza di una progettazione che unisca buon senso ,divertimento notturno e business. A Pisa il Prefetto ha ordinato ciò che si attende ormai in tutta Italia: il divieto dopo le 22 di vendere alcolici da consumare fuori dal locali . Stop ai cori di ubriachi sotto le finestre di chi dorme. Raccolte di firme per chiedere al Prefetto di Milano analogo provvedimento è scattato in questi ultime ore: i banchetti di molti comitati di residenti milanesi sono già pronti.Finalmente!

“Non basta un’ordinanza purtroppo, bisogna farla rispettare… Qui a Pisa si è scatenata la guerra tra i sonnofobi/bonghisti/noalleordinanze e il resto dei cittadini. Stasera( venerd’ 18 maggio)  megaassembramento in Piazza S.Caterina per protestare contro l’ordinanza, foto del Sindaco col cappello da sceriffo etc etc Ieri noi residenti abbiamo mandato una diffida al Comune per i concerti “live” sulle spiaggette dell’Arno, diffida richiamata dalla stampa stamani insieme alla notizia della riunione del Coordinamento Nazionale domani a Bologna (non ho ancora il pdf). Siamo di nuovo sulle barricate” ci scrive Marco, dei comitati pisani.La battaglia per far cessare lo scempio degli ubriachi e del popolo della malamovida nei centri storici italiani trasformati in suk per l’interesse di pochi  localari , magari  pregiudicati  è infine partita  Schermata 2014-05-16 alle 18.57.51Schermata 2014-05-16 alle 18.58.05.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *