Roma, vandali al Colosseo: su un pilastro spuntano scritte minacciose

ROMA qui ci occupiamo del degrado che purtroppo ormai si confonde con lo sfacelo dilagante in questa povera Italia preda di vandali e sballati senza freno, siamo uno dei Paesi più ricchi di storia e di cultura del mondo ma forse…destinati a morire di degrado

Vandali al Colosseo. Un antico pilastro al piano terra del monumento, sul prospetto rivolto a via dei Fori Imperiali, e’ stato imbrattato con vernice nera. Sulla semicolonna spicca addirittura la scritta “morte”. Lo scempio fa ancora più effetto perché il pilastro rovinato sta in un’area transennata, interdetta al pubblico che frequenta la piazza del Colosseo. A dare l’allarme stamattina una guida turistica abilitata al lavoro sulla piazza.

Amaro risveglio oggi per il personale dell’Anfiteatro Flavio che si è trovato di fronte uno spettacolo simile sul monumento più importante di Roma e d’Italia, icona blockbuster che ha chiuso il 2016 con 6,4 milioni di visitatori. Dopo la scoperta, subito la direzione del Colosseo è intervenuta. La zona devastata è stata coperta da un telo, e ora gli addetti al restauro stanno facendo una valutazione sull’entita del danno. I vandali hanno forzato la rete orsogril che transenna l’area (il pilastro imbrattato si trova tra l’ingresso per visitatori singoli e ingresso gruppi, vicino l’accessi con rampa oer disabili). E indisturbati hanno deturpato il monumento.

Un danno che brucia dopo tutto il lavoro di restauro eseguito sulle facciate esterne del Colosseo con la sponsorizzazione di Tod’s. “Le strutture coinvolte dal danno non risalgono all’originaria costruzione del Colosseo ma sono lastre di rivestimento dell’Ottocento”, spiega la direttrice Rossella Rea subito intervenuta con sopralluoghi tecnici. Certo, a lasciare l’amaro in bocca è il fatto che “nonostante la rete, nonostante le telecamere, nonostante i controlli, queste persone siano riuscite a compiere questo gesto inconsulto”. Un fatto che la dice lunga su quanto sia permeabile questo monumento.